Il luogo segreto dove ammirare il “Cupolone”

Non stiamo parlando di una cupola qualsiasi, bensì del tetto di Roma: la cupola di San Pietro.

Com’è noto, porta la firma di Michelangelo, che nel 1546 ridisegnò il progetto precedente e, già settantenne, diresse i lavori fino alla sua morte. La realizzazione dell’opera fu conclusa nel 1590 da Giacomo Della Porta e Domenico Fontana.

La cupola di San Pietro è una delle più vaste coperture in muratura mai realizzate, nonché simbolo di Roma (insieme al Colosseo, ovviamente!).

L’opera porta l’altezza complessiva della Basilica a 136 m, il diametro interno è di circa 43 m, ma ancor più impressionante è il peso: circa 14 mila tonnellate!

Grazie alla sua altezza offre una delle più entusiasmanti viste sulla città di Roma e spicca nel panorama urbano: per i romani è un vero e proprio punto di riferimento visivo.

Vale la pena informarsi su orari e biglietti per visitarla.

Panorami fantastici e dove trovarli…

Sparsi per la città si trovano numerosi e incantevoli posti per ammirare questa maestosa struttura. Uno dei più rinomati è Via Piccolomini, dove la prospettiva crea un particolare effetto ottico: percorrendo la via e osservando il Cupolone, più ci si allontana e più sembra che la cupola si ingrandisca.

Un posto un po’ meno conosciuto, ma eccezionale: la Passeggiata del Gelsomino.

Arrivarci è semplice se si sa come fare: dalla stazione San Pietro (in Via della Stazione di San Pietro) si sale, come se si dovesse prendere il treno, ma si prosegue seguendo le indicazioni per la “Passeggiata del Gelsomino”, costeggiando il binario 1 fino all’arrivo su una vista mozzafiato del cupolone.

Ristrutturato da poco, è diventato un luogo piacevole e romantico dove si incontrano gli innamorati e passeggiano le famiglie. Il percorso si snoda lungo l’unico binario ferroviario della Ferrovia Vaticana, la più breve ferrovia internazionale del mondo (lunga poco più di 1km), che congiunge l’Italia allo Stato della Città del Vaticano. Fino a qualche anno fa i binari erano due, ma uno è stato riconvertito in questa meravigliosa passeggiata.

Piccolo consiglio?
Andateci al tramonto, quando tutto si trasforma e diventa ancora più suggestivo: il percorso viene illuminato da piccole luci che costeggiano la strada, ed è subito magia!

Benvenuti nella Roma segreta!