OUTSIDEAT THE BLOG

CASTEL GANDOLFO: UN PICCOLO PARADISO A POCHI PASSI DA ROMA!

Scopriamo Castel Gandolfo

Castel Gandolfo, conosciuto anche come la residenza estiva del Papa, o meglio ancora “il buen retiro dei papi”, è ufficialmente uno dei borghi più belli d’Italia. 
Situato a poco più di 30 km da Roma, il grazioso paesino prende il nome dalla famiglia Gandolfi, che fece costruire il castello nel XII secolo a.C., in piena epoca romana. 

La storia che  caratterizza Castel Gandol riguarda un susseguirsi di vicende, dalla distruzione dell’originaria città di Albalonga, fino alla proprietà del castello che passò nelle mani di varie famiglie, fino all’acquisto, nel 1604 dalla famiglia Savelli, da parte della Camera Apostolica, diventando così ufficialmente la residenza estiva dei Papi. 

Per capire il perché i Papi scelsero l’antica “Albalonga” come loro residenza per la villeggiatura estiva, basta guardare le numerose opere d’arte che la compongono, difficili da trovare in altri luoghi: ve ne sveliamo una insolita, Villa Carolina – Torlonia! Si, l’omonima villa che troviamo nel centro di Roma c’è anche qui, lo sapevate? 

Ma se l’occhio vuole la sua parte, per noi e voi, cari Insideaters, la vuole anche il palato! 

E cosa c’è di meglio di un’ottima degustazione di piatti e prodotti tipici dopo una passeggiata a cielo aperto per le vie di Castel Gandolfo? 
Potete recarvi in una delle tante trattorie tipiche e ordinare, pensate, lo stesso piatto mangiato da Gioacchino Belli nel 1831 proprio li in piazza: bucatini all’amatriciana e frittura di “lattarini”, dei piccoli e saporiti pesci del vicino lago di Albano. Il tutto ovviamente accompagnato da del buono vino D.O.C dei Colli Albani. 

A proposito di vino…c’è una “chicca” che non tutti sanno! Nel vicino lago di Nemi, nel 2019, è stata avviata la sperimentazione per la maturazione del vino sui fondali del lago, precisamente il vino rosso “Roma Doc Bio” della Tenuta Monte Due Torri. Sembra che sia il miglior metodo in tal senso in quanto, grazie alla totale assenza di luce ed alla temperatura costante, si creano le condizioni perfette, meglio di quelle di una cantina. Questo è sicuramente un motivo in più per concedervi un bel tour dei caratteristici e naturalistici Castelli Romani!

Vi lasciamo con una piccola curiosità: il prodotto tipico di Castel Gandolfo sono le pesche (a cui è dedicata anche una sagra), ma sapete qui come le chiamano? Le “guance di canonico”, sempre per restare in tema! 

Cari Insideaters, leggete i nostri articoli qui per scoprire tanti altri luoghi da scoprire e prodotti da degustare.

Seguiteci su Instagram con @Insideat_ per scoprire tante curiosità e tutte le nostre attività!

Con Insideat non solo enogastronomia, anche luoghi, persone e tanta magia.

Share this article:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on linkedin
LinkedIn