OUTSIDEAT THE BLOG

Ville e altri rimedi: cosa fare a Roma per evadere (mentalmente) dalla città

Nella nostra amata Roma ci sono dei luoghi senza tempo in cui sembra di essere lontano chilometri dalla città o di essere a contatto con la natura in un ambiente incontaminato e pieno di stimoli e suoni che ci fanno dimenticare  il frastuono del traffico.

Cari Insideaters, oggi vi suggeriamo i luoghi in cui andare per evadere mentalmente dalla città e passare il giorno libero in relax o un weekend in libertà.

Villa Borghese

Insideat roma-insideat-villa-borghese-fontana-dellorologio-1 Ville e altri rimedi: cosa fare a Roma per evadere (mentalmente) dalla città Outsideat the Blog

Chi non è mai stato nella centralissima Villa Borghese a fare una passeggiata o a guardare il tramonto? Quasi nessuno, forse. Ma Insideat vi propone delle alternative per passare un pomeriggio facendo quello che fanno i turisti: noleggiare i risciò.
Può sembrare scontato e poco originale, ma Villa Borghese è grande ed è impossibile girarla tutta a piedi in poco tempo. Questa è la soluzione perfetta per esplorarla in lungo e in largo e andare alla scoperta delle meraviglie che custodisce al suo interno. 

La Fontana dell’Orologio ad acqua, l’unico idrocronometro in Italia, presentato per la prima volta all’Esposizione Universale di Parigi, si trova su Viale dell’Orologio a poche pedalate dal Pincio.
Più o meno al centro della Villa potete scorgere, invece, il Giardino del Lago, in cui è possibile fare un romantico giro su una barchetta a remi, che a noi di Insideat ricorda l’intramontabile film “Le pagine della nostra vita”.
Sul questo laghetto sorge il Tempio di Esculapio, dio della medicina, collegato al terreno da un piccolo ponticello che permette di ammirare da vicino l’opera architettonica in stile ionico.
Ma se volete fare una piacevole sosta e ritornare indietro nel tempo per qualche minuto, a pochi metri di distanza si trova la Caffetteria, allestita all’interno della Casina del Lago, realizzata in stile Coffee House del Settecento, per godersi un gelato o una pausa caffè da veri aristocratici.

 
 

Parco degli Acquedotti

Tra i luoghi senza tempo della Capitale in cui rilassarsi, un esteso Parco degli Acquedotti, che conserva 7 degli antichi acquedotti romani e altre strutture architettoniche come Casali e Ville.
Il momento più suggestivo è  il tramonto, quando il sole si nasconde dietro gli archi rosseggianti dei suoi acquedotti. Un momento da catturare con gli occhi e da imprimere nella mente per sempre. 

Troppo romantici? E’ il posto perfetto anche per gli sportivi, per chiunque voglia allenarsi all’aria aperta o per chi voglia viaggiare con la mente attraverso le pagine di un bel libro.
Se, invece, volete andare “all’avventura” vi consigliamo di fare tappa qui dopo aver percorso in bicicletta la “regina viarum”, l’affascinante Appia Antica, tra sentieri naturalistici e monumenti storici, facendo una piccola deviazione di 500 metri sull’Appia Nuova.

Stanchi? Ma sicuramente soddisfatti!

Insideat roma-insideat-appia-antica-1 Ville e altri rimedi: cosa fare a Roma per evadere (mentalmente) dalla città Outsideat the Blog

Isola Tiberina e Trastevere

Insideat roma-insideat-trastevere-lungo-tevere-capitale-roma-centro-1 Ville e altri rimedi: cosa fare a Roma per evadere (mentalmente) dalla città Outsideat the Blog

Per chi vuole rimanere in centro città e passare una domenica pomeriggio alternativa vi consigliamo, invece, una passeggiata sul Lungotevere fino all’Isola Tiberina, collegata alla città dai ponti Cestio e Fabricio.
Qui potrete riposarvi ascoltando il gorgoglio dell’acqua e ammirando questo piccolo pezzo di terra sospeso sul Tevere con occhi curiosi, per scorgere i dettagli quasi fiabeschi di alcune opere architettoniche. 

Ma non finisce qui, perché Trastevere è vicina e merita una passeggiata tra i suoi vicoli stretti, i suoi palazzi popolari e un buon maritozzo sotto i denti.
Questo è tutto ciò di cui avete bisogno per godervi un buon momento di relax.

Cari Insideaters, torniamo presto con altri consigli curiosi su cosa fare a Roma per evadere (mentalmente) dalla città.

Vi ricordate? Con Insideat non solo enogastronomia, anche luoghi, persone e tanta magia

Share this article:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on linkedin
LinkedIn