OUTSIDEAT THE BLOG

Roma si tinge di verde

Ville, parchi e giardini da non perdere: la mini-guida di Insideat Prima parte

Inconfondibile e puntuale, il profumo d’estate riempie le strade di Roma, che dopo settimane sospesa nel silenzio del lockdown ritorna piano piano alla sua solita meravigliosa frenesia.
Per chi vive nella Capitale, conoscere le ville e i parchi sparsi per la città è un requisito imprescindibile, un vero strumento di sopravvivenza nella giungla metropolitana. E anche per chi invece a Roma c’è solo di passaggio, magari per qualche giorno di vacanza, gli spazi verdi capitolini sono una piacevole sorpresa, spesso incantevoli tanto quanto i più noti monumenti e musei.

Ecco allora la mini-guida di Insideat, alla scoperta del verde urbano più bello di Roma!

 
VILLA BORGHESE
Insideat villa-borghese-roma-italia-insideat Roma si tinge di verde Outsideat the blog

Talmente in centro che non ci sono scuse per non visitarla, e non a caso è una delle ville più famose di Roma. Quello che non tutti sanno, è che nei suoi 80 ettari di superficie Villa Borghese nasconde dei deliziosi giardini segreti: il giardino della Meridiana, il Parterre e il giardino di Tramontana, a due passi dalla Galleria Borghese. Perdersi in questa villa vuol dire attraversare un luogo da mille e una sorpresa: dal Silvano Toti Globe Theatre, al laghetto con il Tempio di Esculapio, passando per l’orologio ad acqua, arrivando fino alla terrazza del Pincio, uno dei punti panoramici più mozzafiato da cui ammirare la città.
 

Dove si trova: Municipio II, quartiere Pinciano
Ingressi: Via Aldrovandi, Via Raimondi, Via Pinciana, Piazzale San Paolo del Brasile, Piazzale Flaminio, Piazzale Cervantes, Piazzale Pablo Picasso (via di Valle Giulia)

IL GIARDINO DEGLI ARANCI
Insideat giardino-degli-aranci-roma-insideat Roma si tinge di verde Outsideat the blog

Innamorati di tutto il mondo, preparatevi a squagliarvi come un gelato al sole in questo luogo magico e romantico. Sebbene il suo nome ufficiale sia Parco Savello, numerose piante di aranci amari gli hanno conferito il suo nome più conosciuto. Questo piccolo terrazzo offre un’emozionante vista sul Tevere e si trova a due passi da un altro luogo a dir poco sorprendente: mai sentito parlare del buco della serratura più suggestivo di Roma? Una meraviglia inattesa aspetta i curiosi che sbirciano attraverso il cancello del Priorato dei Cavalieri di Malta…  

Dove si trova: Municipio I, quartiere Aventino
Ingresso: piazza S. Pietro d’Illiria, via di S. Sabina, clivo di Rocca Savella

VILLA TORLONIA
Insideat villa-torlonia-roma-italia-insideat Roma si tinge di verde Outsideat the blog

Un giardino splendido per passeggiare tra laghetti e viali sinuosi, e scoprire, quando meno te lo aspetti, eclettiche strutture che stimolano la fantasia dei visitatori: il Tempio di Saturno e la Grotta Moresca, sono solo alcune delle opere che catturarono l’attenzione di Mussolini, che negli anni Venti celebrò questa incantevole villa rendendola residenza di famiglia. Oggi, Villa Torlonia ospita tre sedi museali espositive (la Casina delle Civette, il Casino Nobile e il Casino dei Principi), oltre che la ludoteca Technotown e lo splendido giardino all’inglese de “La Limonaia”.

IL PARCO DEGLI SCIPIONI

Questa splendida area verde deve il suo nome al Sepolcro degli Scipioni, una tomba romana scoperta nel 1780 che ospita una delle famiglie più importanti della Roma Repubblicana. Il parco si estende per oltre 16 ettari ed è attraversato dall’intreccio di grandi viali dove resti archeologici si fondono con la flora mediterranea: pini, cipressi, oleandri, piante di mirto e di alloro profumano l’aria di inebriante tranquillità.

Dove si trova: Municipio I, Rione XIX – Celio
Ingresso: via di Porta Latina 10

 

IL PARCO DI SAN SEBASTIANO

Vicinissimo al Parco degli Scipioni, il Parco di San Sebastiano fa parte della Passeggiata Archeologica di Roma e si inserisce in un vero e proprio corridoio ecologico che arriva fino ai Fori romani. Incastonato tra l’Appia Antica e viale delle Terme di Caracalla, questo luogo suggestivo ospita incredibili essenze arboree e, non a caso, dal 1934 la sede della Scuola dei Giardinieri di Roma. Andare a zonzo in questo parco significa dimenticarsi del caos della Capitale, e quando sarete pronti per tornarci…beh, approfittatene per dare un’occhiata alla Casa-Museo di Alberto Sordi che è lì a due passi.

Dove si trova: Municipio I, Rione – Celio
Ingressi: via delle Terme di Caracalla 55, piazzale Numa Pompilio, via porta S.Sebastiano 2

Non vi è venuta un’irrefrenabile voglia di esplorare Roma nel suo lato più green?
Bene! Non perdetevi il prossimo articolo di Insideat, alla scoperta dei parchi e delle ville più belle della Città Eterna!

Share this article:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on linkedin
LinkedIn